Amleto - con Lella Costa
Sabato 23 Febbraio 2008 - ore 21,00
Irma Spettacoli
Lella Costa

Amleto

Regia Giorgio Gallione
Con Lella Costa
Musiche Stefano Bollani


Lo spettacolo - Amleto e il fool, l'ultimo degli alchimisti o il primo degli intellettuali "moderni" (così ce lo descrivono le saghe nordiche), a confronto con matti, buffoni, melanconici malcontenti, giullari. Così le parole di Amleto si intrecciano a quelle dei matti Feste, Touchstone e Freccia, del fool di Lear, ma anche delle pazze Ofelia e Giulietta. Un Amleto 'fool immersion' raccontato, evocato e riletto alla luce dei mille altri Amleto possibili, un'opera sulla risata e sul potere, filtrata dalla sensibilità sorridente e profonda di Lella Costa, un po' Sara Bernard e un po' Buster Keaton. Da qui partirà lo spettacolo: "si nasce tutti pazzi, alcuni lo restano" dice il poeta.


«Amleto è una spugna - spiega Gallione - contiene politica e tragedia d'amore, studio psicologico e dramma familiare, violenza e morale, follia e metodo, eccentricità e malattia, pace e guerra. Le antiche leggende raccontano l'esistenza di un Amleto addirittura in epoca anteriore a quella di Cristo. Così Amleth o Amlodi o Amlaghe, l'idiota, il matto è presente nelle saghe degli inizi del mondo (esplodere o implodere, questo è il problema, scrive Italo Calvino) e in ogni tradizione arcaica: dalla Persia all'Islanda, dalla Grecia alla Danimarca. Perché la vicenda di Amleto fa parte di quella grande enciclopedia del narrabile, di quel “Padre dei racconti” che contiene la radice di tutte le storie umane. E sempre, dall'antichità fino a Shakespeare e in ogni riscrittura contemporanea, Amleto è rappresentato come il primo degli intellettuali infelici, cerniera tra mondo arcaico e nuovo sapere, tra Medioevo e modernità; un giovane colto e melanconico che, astutamente armato di simulata follia, lavora alla ricerca della verità o della vendetta. Da qui parte il nostro Amleto, dal contratto di finzione tipico di ogni racconto, dalla semplice e pura magia del narrare che è ancor oggi l'essenza del teatro, da una vicenda che nasce dall'ombelico del mondo e che viaggiando nel tempo e nello spazio ancora ci riguarda e ci emoziona, da un palcoscenico nudo che, come ai tempi di Shakespeare, tutto può evocare».



Ingresso € 18,00
TORNA ALLA LISTA
Realizzazione Siti Internet e Web Marketing Rimini | Adria Web